sabato 22 settembre 2012

C'è anche il vino che diventa aceto

Quando ero ragazzina e dicevo di trovare bellissimi Paul Newman, Robert Redford e Sean Connery, mia madre mi prendeva in giro ricordandomi che le fantasie su quei signori lì le avevano già fatte quelle che avevano la mia età ai tempi suoi, e che sarebbe stata ora che io mi trovassi qualche sex-symbol della mia generazione.


Avrò l'Edipo... ma a me anche Brad Pitt e Richard Gere hanno cominciato ad attizzarmi solo quando hanno raggiunto l'età matura.



Colpa del mio Edipo, o forse di quella leggenda metropolitana che vede gli uomini, come il vino, migliorare invecchiando. O anche diventare più bravi a scegliersi le parti, vedi Hugh Laurie che in pochi anni è evoluto dallo sfigatissimo Orazio-e-Gaspare della carica dei 101 al sexissimo o no a seconda dei gusti, ma comunque interessante Dottor House.

Comunque a me piace l'idea di avere, tra una quindicina d'anni, qualche sex symbol in comune con mia figlia.



La cosa che mi preoccupa è quando dovrò spezzarle il cuore confermandole che si, questo invitantissimo pezzo di carne poi è invecchiato è ingrassato ed è finito a fare il panettiere e a conversare con le galline.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

pubblicità orrenda che ha imbruttito anche lui :(

muffola

Vite Complicate ha detto...

O forse lui si è imbruttito e questa pubblicità è l'ultimo passo verso il pensionamento definitivo...